social network negozi attivita commerciali

Uso dei social per i negozi e le attività commerciali

Guida alla digitalizzazione per piccoli negozi ed attività commerciali

Uso dei social network

Prima di affrontare l’argomento, ti ricordiamo che con il titolo “Negozio Digitale”, ti offriamo la guida gratuita utile per la digitilazzazione della tua attività commerciale.

Perchè usare i social network per la propria attività?

E’ cambiato tutto ! Abbiamo visto in questo contenuto, come il percorso di acquisto del consumatore è completamente cambiato rispetto a qualche anno fa.
E’  necessario quindi essere capaci di comprendere a pieno le nuove regole utili ad intercettare il consumatore e trasformarlo in nostro cliente.
I social network sono alla base della rivoluzione dei costumi degli ultimi anni. Hanno cambiato, nel bene e nel male, il modo di relazionarsi e soprattutto, il modo di scegliere.
Proprio per il grande uso che ne viene fatto quotidianamente , è fondamentale che il tuo negozio o la tua attività commerciale, sia presente e che tu sia in grado di usarli nel modo giusto.

Quale social network scegliere?

I social più “famosi” sono sicuramente Facebook ed Instagram, ma un elenco parziale contiene almeno le seguenti reti sociali :

  • Facebook
  • Instagram
  • LinkedIn
  • Twitter
  • YouTube
  • Pinterest
  • Snapchat
  • WhatsApp
  • Tik Tok
  • Reddit
  • Telegram
  • Medium
  • Quora
  • Ask.fm
  • Tumblr
  • Meetup
  • Renren
  • Disqus
  • Twoo
  • MyMFB
  • Vk.com
  • Xing
  • Weibo
  • Kakao Talk
  • Odnoklassniki
  • Bitchute
  • Clubhouse

Tanti ? Questi sono quelli attivi nel momento in cui è stato realizzato questo contenuto, qualcuno magari sparirà ed altri ne nasceranno.
Tutti questi canali hanno in comune la caratteristica di essere un “aggregatore sociale“, un luogo virtuale dove  venire in contatto con una o più persone. Si differenziano tra loro principalmente per alcune caratteristiche che ne denifiscono lo strumento principale per cui si comunica : il testo, le immagini, i video, la voce, etc
A questo punto quale social scegliere?
Tutti non possono essere usati, sarebbe inutile e richiederebbe uno sforzo immane. Inoltre diffidate delle tecniche di pubblicazione multi-social, ogni canale ha un suo modo di comunicare, di conseguenza quello che producete per uno potrebbe non andare bene su un altro.
E allora, quale usare?
Quello che ti deve guidare nella scelta è :
– la tipologia della tua attività
– il tempo che puoi dedicare alla gestione del social
– il tuo livello di capacità di creazione dei contenuti

Nella figura a seguire puoi leggere che a gennaio 2020, il 58% della popolazione italiana interagisce in maniera costante con i social network, è quindi fondamentale essere presenti e gestirli al meglio.

dati statistici uso internet 2020 e social network

Dimmi che attività hai e ti dirò che social devi usare

Facciamo un raggruppamento generico per macro categoria :

  • abbigliamento, moda ed accessori
  • food
  • servizi

Per tutte le attività che possono essere inquadrati nella prima categoria, i social da usare sono quelli basati principalmente sulle immagini e/o i video, integrati a porzione di testo , ossia Facebook, Instagram, YouTube,Pinterest. Va fatto un distinguo che dipende dal tipo di pubblico a cui ti rivolgi, se il tuo target di riferimento è under 25, allora devi prendere in considerazione anche Tik Tok.

Stesso discorso vale per il food, anche se in questo caso diventa più semplice e veloce usare Instagram, integrandolo  con WhatsApp o Messanger di Facebook, per avere una interazione diretta ed immediata con i consumatori.

Per il settore dei servizi, il discorso è molto più complesso.
La scelta va fatta tenendo presente il pubblico di riferimento, ossia quale è il vostro consumatore tipo e su quale social può essere intercettato. Quindi è necessario approfondire le fasce di età e la tipologia degli utilizzatori del singolo social network. La rilevazione  statistica al 2020 dell’uso dei social in Italia, vede una età media dell’utilizzatore Facebook  di 38 anni, con un numero piu’ alto di maggiorenni e con una concentrazione geografica maggiore al nord rispetto alle altre zone di Italia.  Scede a 25 anni quella di Instagram invece, crolla se si parla di Tik Tok, dove 3 utenti  su 10 hanno tra i 16 e i 24 anni .

Come usare il social per il negozio o l’attività

Indipendentemente dal social scelto per la tua attività, devi considerare che l’uso deve essere costante.
Troverai in giro guide di guru e social media manager, che ti danno le regole per il numero di volte che devi postare, come farlo e quando farlo. Non tutto quello che viene detto è reale, in parecchi casi è fatto solo per far leggere quel contenuto o per vendere un corso online. L’unica regola che devi rispettare è quella della costanza : non abbandonare il profilo social della tua attività, meglio non averlo se devi tenerlo “fermo li”.

Le regole generali

Regola numero uno : non fare il profilo social della tua attività come quello personale, per capirci devi avere una “pagina” su facebook ed un profilo aziendale su instagram, non devi usare il tuo personale.

Regola numero due : sul profilo “aziendale” non mettere solo contenuto promozionale, aggiungi contenuti diversi, parla anche di altro oltre che della tua attività e di quanto sono “ottimi” i tuoi prodotti.

Regola numero tre : evita i “gattini”, tranne se hai un negozio di animali logicamente, impara da quelli più grandi te, guarda cosa fanno e “copia” ma crendo il tuo stile.

Regola numero quattro : non ti aspettare di “svoltare” usando i social, è un percorso lungo, far crescere i tuoi “seguaci” è un processo lento e va fatto con cura.

Regola generale : crea un profilo “pulito” , inserisci il tuo logo aziendale, una presentazione della tua attività, evidenzia i contatti, il sito internet, etc … , cura il tuo profilo come fai con la tua vetrina o con il tuo locale, ricordati che “da fuori” ti vedono in quel modo.

campagna pubblicitaria social network negozi attività commerciali

Le campagne pubblicitarie sui social network

Quasi tutti i social basano il loro meccanismo sul concetto di rete sociale : ogni profilo ne crea una ed ogni profilo può appartenere ad infinite reti sociali.
I concetti di followers, seguaci, fan etc … rappresentano proprio questo : esempio la tua pagina è seguita da un numero di utenti i quali ricevono gli aggiornamenti delle tue pubblicazioni.

Se vogliamo fare le pulci la realtà non è proprio cosi, ad esempio non tutti coloro che seguono una pagina facebook ricevono tutti gli aggiornamenti della stessa, come non tutti i followers di un profilo twitter ricevono gli aggiornamenti in tempo reale di tutti i tweets dei profili che seguono.
Fatta questa premessa, in condizioni normali, se hai una pagina facebook per cui sei riuscito ad ottenere ad esempio 250 “seguaci”, quando fai il tuo “post”, i tuoi seguaci lo vedono nel loro stream e/o ricevono le notifiche se sono attive.
Se invece vuoi raggiungere persone che non fanno già parte dei tuoi fan, allora oltre ad usare tecniche come l’impiego di hashtag(#), devi necessariamente prendere in considerazione di “promozionare” i tuoi contenuti, attraverso delle campagne a pagamento.

Questo vale per qualsiasi social network che permette di inserire contenuti “sponsorizzati”.

In conclusione

Se hai un’attività commerciale, devi necessariamente avere almeno un canale social, da alimentare in maniera costante  per creare la tua presenza digitale ed intercettare il consumatore nel suo percorso di acquisto.

Resta sempre informato su questo ed altri contenuti utili al processo di transizione digitale della tua attività, iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter, per ricevere comodamente sulla tua email tutti gli aggiornamenti.

iscriviti alla newsletter
Loading